Home > Humor > Ecco come Microsoft vende Vista

Ecco come Microsoft vende Vista

Vi siete mai domandati CHI sia il pazzo che si compra Vista? Un sistema operativo già obsoleto al momento del suo lancio e immensamente avido di risorse di sistema tale da richiedere computer “della Nasa” per girare decentemente…

Ecco a voi la risposta in questa vignetta!

vista_torture.jpg

[fonte: www.blaugh.com]


Per chi non conoscesse l’inglese traduco:
“Vuoi usare Windows Vista… o ricevere una pala sulla faccia?”

Be Sociable, Share!
Categorie:Humor Tag:
  1. sirus
    10 maggio 2007 a 19:54 | #1

    Presente!
    Sono un pazzo sfrenato che ha una regolare licenza di Windows Vista Business e che lo ha installato perfino su un PC di 4 anni che funziona meglio che con Windows XP.
    Vorrei anche far sapere a tutti che con quello stesso PC ho potuto fare da beta tester di Windows Vista partendo dalla Beta1, Beta2, RC1 ed infine RC2.

    E’ ora di finirla di sparare a 0 su Windows Vista senza aver fatto delle prove adeguate per dimostrare quanto si dice.

  2. 10 maggio 2007 a 20:04 | #2

    Quoto in pieno Sirus, vista va egregiamente anche sui pc di qualsiasi altro ente che non sia la NASA…
    E in ogni caso è tutt’altro che obsoleto

  3. 10 maggio 2007 a 20:57 | #3

    @SIrus: ma sfrenato sfrenato? Dai suvvia… la mia è una provocazione e soprattutto pensavo fosse chiaro che l’articolo è inserito nella sezione Humor!

    @wisher: l’interfaccia Aereo mi spiace, ma non gira su tutti i computer comuni… La home edition invece gira quasi ovunque su computer non troppo datati, d’altra parte manca delle features appunto di Aereo che si rilevano innovative (ahimé un po’ troppo spunto da altri OS). Cmq ripeto, è sezione Humor!

  4. sirus
    10 maggio 2007 a 22:07 | #4

    @ maxgallina
    Hai presente le Geforce 5200 con 64 MB di VRAM del 2003? E le Intel GM950?
    Bene permetto di eseguire Aero al 100% senza problema. Ora se non il 100% dei PC che esistono a questo mondo, almeno il 75% ha a disposizione una scheda video che permette di eseguire Aero.
    Una scheda entry-level del 2003 non mi pare un requisito folle visto che che viviamo nel 2007 inoltrato. smileys

  5. 10 maggio 2007 a 22:17 | #5

    Il test eseguito sul mio fisso dava risultati sconvolgenti… eppure attualmente ci girà Beryl senza difficoltà dandomi tutti gli effettini grafici del caso (ivi comprese tamarrate col fuoco sul finestre).

    Ripeto, era sezione HUMOR… e son uno dei pochi che sostiene che tutti i sistemi hanno dei pregi e dei difetti, che sono utili per determinate operazioni e situazioni e… soprattutto ognugno è (grazie a Dio) libero di utilizzare ciò che ritiene migliore (o semplicemente più adatto alle proprie esigenze informatiche)! smileys

  6. sirus
    11 maggio 2007 a 9:07 | #6

    Beryl (finalmente il progetto è morto per dare spazio al vero innovatore Compiz) è molto meno efficiente rispetto ad Aero e si basa su un sistema di rendering che sfrutta le OpenGL 1.4, una libreria molto più vecchia (in termini di rilascio, non in termini di prestazioni) rispetto ad Aero che sfrutta le DirectX 9.0. Il problema non è la potenza delle schede grafiche quindi (un gioco DirectX 8.1 è molto più pesante di Aero ovviamente) quanto il supporto hardware agli shader necessari.

    Ad ogni modo ognuno è veramente libero di usare il sistema che più gradisce, io infatti li uso tutti indistintamente, Mac OS X 10.4, Windows Vista, Windows XP, Ubuntu 7.04, Debian 4.0 ed Arch 0.8. smileys

  7. 11 maggio 2007 a 11:02 | #7

    Si è vero… finalmente Beryl si mergiato con il suo vero fondatore (Compiz) almeno non abbiamo più due fork distinti!

    Verissimo anche quanto dici su OpenGL e DirectX e fa piacere discutere con persone che non sono preventivamente di parte quanto si trattano questi argomenti!

    Circa i sistemi che usi tu… sostituirei Arch 0.8 con Slackware smileys che è stata la mia prima distro cui ci sono taaaaaaaanto affezionato, prima di passare a debian (server) e poi ubuntu (desktop).

    Quello che maggiormente “condanno” a xp è la “manutenzione” che occorre fare… a mia madre ho lasciato in mano un ubuntu senza preoccuparmi troppo e infatti non mi ha tradito (ahimé non potevo darle un mac per via di quattrini)… Mio padre che utilizza invece WinXP, spesso necessita di qualche attenzione che francamente non avrei voglia di dare perché, come tutti, ho altre cose da fare smileys

    Cmq ripeto… è un piacere dialogare con persone come te! smileys

  8. sirus
    11 maggio 2007 a 11:09 | #8

    Slackware… distribuzione fenomenale se non fosse che ha qualche piccola difficoltà di gestione rispetto alle Debian-based. Non dico molto ma un semplice gestore dei pacchetti come pacman sarebbe già un enorme passo avanti e magari una mentalità meno chiusa da parte dell’unico mantainer la farebbero risorgere Slackware che ha dalla sua una velocità che qualunque Debian-based si scorda.

  9. 11 maggio 2007 a 11:37 | #9

    Ah questo è certo… debian è sicuramente meglio per molti versi… ma la “pulizia” che “si ottiene” con slackware è fenomenale… quasi ineguagliabile!

    La pacchettizzazione era (forse lo è ancora) un po’ obsoleta rispetto ai rep debian (unstable ovvio) ma mi trovavo così tanto bene smileys

    Mi fai venire nostalgia dai… smileys

  1. Nessun trackback ancora...
Clicca sulle seguenti emoticons per inserirle nel commento:
smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys 

Abbonati al feed dei commenti