Home > Varie > Word e i suoi limiti

Word e i suoi limiti

Tanto è un software ottimo per la semplicità di utilizzo e intuitività, tanto è un software limitato quando l’esigenza aumenta…

L’altro giorno ero in biblioteca a studiare “allegramente” quando è arrivata una mia amica con il suo portatile e la sua tesi in formato .doc con tanto di immagini che rendevano il documento di 148 pagine pesante circa 550MB. L’università pretendeva che lo studente fornisse una copia cartacea e una copia in formato elettronico su CdRom da consegnare nella segreteria dell’istituto. Il file della tesi su CdRom doveva essere in uno dei seguenti formati:

  • RTF (Rich Text Format)
  • PDF (Portable Document Format)


Armati di buona pazienza abbiam provato dapprima una conversione in RTF, esasperante come tempi di conversione e penosa come risultato: il file non si apriva quasi mai, quando si apriva tutto era con una formattazione random, puramente casuale!

Allora abbiam deciso di ricorrere a PDF.

Apriamo questo mastodontico file da 550MB in Word, e quando non crasha l’applicazione, perde la formattazione, i numeri piè pagina perdono il conto, le didascalie delle immagini si spostano senza motivo a destra e a manca… un incubo.

Decido di prendere la versione della tesi “scomposta”, ovvero i singoli file.doc che vanno a creare l’intera tesi…

– Inizio.doc
– Introduzione.doc
– I Capitolo.doc
– …

Li apro uno ad uno sul mio Mac perché affidabile e almeno riusciamo a lavorare con un computer che non crasha ogni 13-15 minuti. File dopo file ri-controlliamo e ri-sistemiamo errori e formattazioni date a caso, ivi compresi numeri sbagliati e note prive di logica (causa Word)!

E ad ogni file.doc modificato davo un bel MELA + P e creavo l’equivalente file.pdf. Il problema più grosso è stato nel Capitolo IV in cui c’eran circa 80 immagini (con risoluzione alta) e i problemi hanno richiesto circa 40 minuti di correzioni considerata la lentezza di Word nel mostrare le cose, e la rigorosa stupidità nel non capire cosa/come correggere.

Ma dopo un parto travagliato di 2 ore ho generato tutti i file.pdf del caso! Ora non rimaneva che unire tutti quei benedetti .pdf e grazie ad automator e al mio “programmino” che avevo creato saggiamente tempo addietro non c’è stato nessun problema: un click per lanciare l’applicazione e selezionare i file, 3 minuti per unire tutti i file e il risultato perfetto.

Un file.pdf perfetto da circa 120MB che non fa una piega su nessun computer, che fa il suo dovere e non ha una benché minima sbavatura di formattazione!
Messo il tutto su CdRom con un click e la mia amica era tutta soddisfatta e sorridente e l’indomani si è presentata con il CdRom in segreteria.

Cos’ho imparato? Mai usare Word per fare elaborati più lunghi di 5-10 pagine. Specialmente una tesi… usare rigorosamente Latex.

Be Sociable, Share!
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Clicca sulle seguenti emoticons per inserirle nel commento:
smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys smileys 

Abbonati al feed dei commenti